Asindeto

Figura retorica di carattere sintattico incentrata sulla soppressione, tra le parole, le proposizioni, le frasi, della congiunzione coordinativa (“e”, “ma”) o subordinativa (“perché”, “poiché”, “perciò”, “dunque”) o di altri termini di collegamento, come quelli cronologici (“prima”, “dopo”). Fra gli elementi che, apparentemente, vengono così separati, si stabilisce un rapporto probabilmente più forte. Inoltre, l’emittente del messaggio coinvolge maggiormente il ricevente, il quale è tenuto a ricreare i legami omessi.