Robinson, Ken – La scuola uccide la creatività? Ted 2006

1280px-Sir_Ken_Robinson_@_The_Creative_Company_ConferenceRobison è un esperto di istruzione e un ottimo oratore. In una conferenza di Ted, nel 2006, parla dell’importanza della creatività nell’istruzione. Robinson sostiene che, in nessuna scuola del mondo, la creatività viene trattata come materia principale: “La mia tesi è che la creatività è importante come saper leggere e scrivere, e dovremmo trattarla con lo stesso status”.
Sostiene inoltre che, nella cultura dominante, l’errore viene stigmatizzato. Invece, secondo il suo punto di vista, è alla base di ogni attività creativa.
“Non intendo dire che sbagliare significa essere creativi. Quello che sappiamo è che, se non sei preparato a sbagliare, non emergerai con niente di originale. E quando i bambini crescono, perdono questa capacità. Cominciano ad avere paura di sbagliare. E noi gestiamo così le nostre aziende. Stigmatizziamo gli errori. E oggi gestiamo sistemi scolastici nazionali dove l’errore è la cosa peggiore che tu possa fare.”
Da notare la captatio benevolentiae della quale Robinson si serve nellincipit del suo discorso, facendo riferimento all’abilità degli oratori che lo hanno preceduto: “Buongiorno, come state? È stato bellissimo, non è vero? Sono entusiasta di tutto questo. Infatti ora me ne vado!”. Un modo spiritoso per rompere il ghiaccio.
Ringraziamo Susanna Baldi per averci segnalato questo contenuto.
Qui il video della conferenza di Ken Robinson.